Associazione Medjugorje Torino

Racconto di Giorgio

Ero un giovane battezzato, cresimato, ma non praticante.

Un amico mi ha invitato a Medjugorje. Confesso che ho accettato di accompagnarlo solo per amicizia ma durante il pellegrinaggio ho scoperto che la mia era una chiamata.

La grande preghiera che ogni giorno sale a Dio da quella terra benedetta ottiene la conversione dei cuori. In particolare ho riscoperto la preziosa presenza di Gesù nell’Eucarestia, oggi vivo la S. Messa con gioia e sento forte il desiderio di ricevere Gesù nel mio cuore. La preziosa presenza del Sacerdote, guida dei pellegrini, è stata per me e per tutti un dono. Assieme si è pregato, meditato la Parola di Dio, approfondito i Sacramenti dell’Eucarestia e della Confessione.

                                                                                  Giorgio