Associazione Medjugorje Torino

VARCARE LA SOGLIA DELLA FEDE - L'ANNO DELLA FEDE NEL PENSIERO DI PAPA FRANCESCO

L'11 ottobre 2012 è iniziato per la Chiesa l' "ANNO DELLA FEDE" indetto con un "motu proprio" dal Papa Benedetto XVI e che si concluderà il 24 novembre 2013, solennità di Cristo Re. La Lettera Apostolica con la quale il S. Padre ha indetto questo speciale anno, s'intitola "LA PORTA DELLA FEDE". E' una porta che siamo tutti invitati a varcare per iniziare un cammino che dura tutta la vita. Infatti la Chiesa e i Pastori, con Cristo, devono mettersi in cammino per condurre gli uomini fuori dal deserto, verso il luogo della vita, verso l'amicizia con il Figlio di Dio, verso Colui che ci dona la vita, la vita in pienezza.

Leggi tutto...

NEL GIORNO DELLA "FESTA DEL RINGRAZIAMENTO" SALVATORE MARTINEZ COMMENTA L'ELEZIONE DI PAPA FRANCESCO

"UNA PAPA CARISMATICO, BELLO E BUONO, CONTRO OGNI PREVISIONE, OLTRE OGNI PREVISIONE"

C'é grande gioia nel mio cuore e nel cuore di tutto il Rinnovamento per l'elezione di Papa Francesco! Le preghiere di Benedetto XVI e dei cristiani sparsi in ogni angolo del mondo, qui in Italia il nostro progetto "Muro di fuoco a sostegno della Chiesa", incessante "catena di preghiera" per questo tempo di transizione, sono state ascoltate: lo Spirito Santo e i cardinali in Conclave hanno scelto contro ogni previsione, oltre ogni previsione! Un Papa "carismatico" che, nella linea dei suoi immediati predecessori, ha subito attratto, stupito e convinto, che ha svelato il volto del Vicario di Cristo all'insegna dell'essenzialità evangelica e comunicato al mondo "un'esegesi vivente" della bellezza di essere cristiani. Un Papa "tov", per dirla nell'ebraico del Libro della Genesi del racconto della Creazione dell'Universo, cioè a dire "bello e buono" insieme.

Leggi tutto...

PAPA FRANCESCO: UN DONO DELLO SPIRITO SANTO

Dall'11 febbraio al 13 marzo 2013 abbiamo vissuto un'esperienza ecclesiale e storica inimmaginabile. Dall'annuncio delle dimissioni da parte di Benedetto XVI e il suo commiato coraggioso e umile, alla elezione del nuovo Vescovo di Roma Papa Francesco, sereno e forte, innamorato della Chiesa, è accaduto l'imprevedibile disegno della Provvidenza. Forse non ce ne rendiamo pienamente conto, ma siamo stati coinvolti e chiamati a vivere non passivamente un "tempo di Grazia" che la Provvidenza divina ha predisposto per iniziare un profondo rinnovamento dei cuori, prima nella Chiesa, e dalla Chiesa nel mondo.

Leggi tutto...

UNA PAPA CHE VIENE ... "DALLA FINE DEL MONDO"

Sono le 19,06 del 13 marzo 2013 quando la fumata bianca del comignolo della Cappella Sistina annuncia alla Chiesa e al mondo che il nuovo Pontefice è stato eletto. Deve ancora passare poco più di un'ora prima che venga dato il tanto atteso annuncio: "Habemus Papam!". Il nome di JORGE MARIO BERGOGLIO ha sorpreso lì per lì la folla immensa che gremiva piazza S. Pietro, perché in questi ultimi giorni era sparito dalla rosa dei papabili. Ma evidentemente lo Spirito Santo, l'imprevedibile, ha agito sorprendendo tutti. Un Papa argentino, ma con un nome italiano, che appare alla loggia di S. Pietro con una figura alta e solenne, lo sguardo umile e sereno, la commozione e la dolcezza nel volto che denota un animo nobile e libero.

Leggi tutto...

anche le croci hanno un tempo

Nel Duomo vecchio della mia città c'è un crocifisso di terracotta. L'ha donato, qualche anno fa, uno scultore del luogo. Il parroco, in attesa di sistemarlo definitivamente, l'ha addossato alla parete della sagrestia e vi ha apposto un cartello con la scritta: collocazione provvisoria. La scritta mi è parsa provvidenzialmente ispirata, al punto che ho pregato il parroco di non rimuovere per nessuna ragione il crocifisso da lì, da quella parete nuda, da quella posizione precaria. COLLOCAZIONE PROVVISORIA.

Leggi tutto...

QUALE FUTURO CI ATTENDE?

L'anno che sta per concludersi ha visto un ulteriore notevole incremento del numero di persone che si sono recate a Medjugorje, in particolare dall'Italia. Il fatto che quello che viene definito, abbastanza impropriamente, "il fenomeno Medjugorje" abbia trovato nel corso dell'anno ampio spazio nei mass-media ha probabilmente contribuito a questo incremento, non fosse altro che per la curiosità suscitata. Noi tuttavia speriano che, indipendentemente dalle ragioni che hanno spinto tante persone a recarsi a Medjugorje, quell'esperienza abbia lasciato e lasci un segno importante nel cuore di ciascuno.

Leggi tutto...

cosa andiamo a fare a medjugorje?

E' la domanda che molte persone dovrebbero porsi prima di partire per recarsi in quel paesino dell'Erzegovina dove non ci sono paesaggi di qualche bellezza da ammirare, né monumenti architettonici di qualche interesse: solo colline coperte di sassi e di rovi. Eppure è un paesino nel quale si stima che a partire dal 1981 si siano recate non meno di trenta milioni di persone provenienti da ogni angolo del nostro pianeta e dove tuttora si recano forse un milione di persone all'anno.

Leggi tutto...

l'amore rifiutato

Esaminando la Storia della Salvezza lungo tutto l’Antico e il Nuovo Testamento possiamo rilevare che essa è tutta percorsa da due filoni. Il primo è quello che ci presenta Dio che si rivolge agli uomini pieno di amore, cercando di guidarli lungo l’unica via che, sia pure attraverso mille difficoltà e mille prove, può portarli a raggiungere la serenità, la felicità già su questa terra.

Leggi tutto...