Associazione Medjugorje Torino

ix MEDITAZIONE DELLA PAROLA

COME GIA' ABBIAMO AVUTO OCCASIONE DI DIRE, NEL CORSO DEGLI ANNI LA MADRE DI DIO, NEI SUOI MESSAGGI, HA RIPETUTAMENTE INVITATO A LEGGERE LA SCRITTURA. E' UN TEMA MOLTO CARO ANCHE A PAPA FRANCESCO.

EGLI INFATTI COMMENTANDO, PER ESEMPIO IL VANGELO DELLA TRASFIGURAZIONE DI GESU' E LA VOCE CHE DALLA NUBE DICEVA: "QUESTI E' IL FIGLIO MIO, L'AMATO: IN LUI HO POSTO IL MIO COMPIACIMENTO. ASCOLTATELO" (Mt 17,1-9), CI HA INVITATI TUTTI AD ASCOLTARE LA VOCE DEL SIGNORE ANCHE ATTRAVERSO LA MEDITAZIONE DELLA PAROLA. QUESTO, COME ABBIAMO GIA' AVUTO OCCASIONE DI SCRIVERE, E' LO SCOPO DI QUESTA RUBRICA, PER LA QUALE, OGNI MESE, SCEGLIAMO DAI MESSAGGI DEL MESE PRECEDENTE UNA PAROLA CHIAVE. IN BASE AD ESSA CERCHIAMO POI DEI TESTI BIBLICI SIA DALL'ANTICO CHE DAL NUOVO TESTAMENTO, CHE CI SEMBRINO ACCOSTABILI A TALE PAROLA PER UNO SPUNTO DI RIFLESSIONE. D'ORA IN AVANTI PERO', INVECE DI LIMITARCI SOLTANTO ALLA PAROLA CHIAVE, PENSIAMO DI RIPORTARE I MESSAGGI COMPLETI DEL MESE PRECEDENTE, CHE PURE ABITUALMENTE INSERIAMO IN QUESTO SITO APPENA PERVENUTI. CI PARE IN QUESTO MODO DI CONSENTIRE PIU' FACILMENTE UNA RILETTURA DEI MESSAGGI STESSI E NELLO STESSO TEMPO CONTRIBUIRE AD EVIDENZIARE COME LA VERGINE MARIA SEMPRE NEI SUOI MESSAGGI CI GUIDI A COMPRENDERE SEMPRE DI PIU' LA PAROLA DI DIO RIPORTATA NELLA SCRITTURA. SAPPIAMO CHE IN ALCUNI CASI QUESTI TESTI SONO UTILIZZATI COME TRACCIA PER L'ADORAZIONE GUIDATA, INTERVALLANDO LA LORO LETTURA CON CANTI O MUSICHE ADATTE, COME SI FA A MEDJUGORJE. PER QUESTO MESE ABBIAMO SCELTO LA PAROLA CHIAVE "LUCE".

Messaggio del 2 Dicembre 2014 (a Mirjana). "Cari figli, tenetelo a mente, perché vi dico: l'amore trionferà! So che molti di voi stanno perdendo la speranza perché vedono attorno a sè sofferenza, dolore, gelosia e invidia ma io sono vostra Madre. Sono nel Regno, ma anche qui con voi. Mio Figlio mi manda nuovamente affinché vi aiuti, perciò non perdete la speranza ma seguitemi, perché il trionfo del mio Cuore è nel nome di Dio. Il mio amato Figlio pensa a voi, come ha sempre fatto: credetegli e vivetelo! Egli è la vita del mondo. Figli miei, vivere mio Figlio vuol dire vivere il Vangelo. Non è facile. Comporta amore, perdono e sacrificio. Questo vi purifica e apre il Regno. Una preghiera sincera, che non è solo parola ma preghiera pronunciata dal cuore, vi aiuterà. Così pure il digiuno, poiché esso comporta ulteriore amore, perdono e sacrificio. Perciò non perdete la speranza, ma seguitemi. Vi chiedo nuovamente di pregare per i vostri pastori, affinché guardino sempre a mio Figlio, che è stato il primo Pastore del mondo e la cui famiglia era il mondo intero. Vi ringrazio".

Messaggio del 25 dicembre 2014 (a Marija). "Cari figli! Anche oggi vi porto tra le braccia mio Figlio Gesù e cerco da Lui la pace per voi e la pace tra di voi. Pregate e adorate mio Figlio perché nei vostri cuori entri la sua pace e la sua gioia. Prego per voi perché siate sempre più aperti alla preghiera. Grazie per aver risposto alla mia chiamata". 

Messaggio del 25 dicembre 2014 (a Jakov). "Cari figli, oggi in questo giorno di grazia desidero che il cuore di ciascuno di voi divenga la piccola stalla di Betlemme dove è nato il Salvatore del mondo. Io sono vostra Madre che vi ama immensamente e che si preoccupa di ciascuno di voi. Per questo, figli miei, abbandonatevi alla Madre perché possa porre davanti al piccolo Gesù il cuore e la vita di ciascuno di voi; perché soltanto così, figli miei, i vostri cuori testimonieranno la nascita quotidiana di Dio in voi. Permettete a Dio di riempire le vostre vite di luce ed i vostri cuori di gioia, affinché il vostro cammino sia illuminato quotidianamente e che voi siate un esempio di vera gioia per coloro che vivono nelle tenebre e che non sono aperti nè a Dio nè alle sue grazie. Grazie per aver risposto alla mia chiamata". 

Dal libro del profeta Isaia (42,6 ss.). "Io, il Signore, ti ho chiamato per la giustizia e ti ho preso per mano; ti ho formato e stabilito come alleanza del popolo e luce delle nazioni, perché tu apra gli occhi ai ciechi e faccia uscire dal carcere i prigionieri, dalla reclusione coloro che abitano nelle tenebre".

Dal Salmo 119 (105): "Lampada per i miei passi è la tua parola, luce sul mio cammino...".

Dal Vangelo secondo Giovanni (12,35-36). Gesù allora disse loro: "Ancora per poco tempo la luce è con voi. Camminate mentre avete la luce, perché non vi sorprendano le tenebre; chi cammina nelle tenebre non sa dove va. Mentre avete la luce credete nella luce, per diventare figli della luce".