Associazione Medjugorje Torino

VII MEDITAZIONE DELLA PAROLA

IN QUESTO NOSTRO SITO RIPORTIAMO REGOLARMENTE I MESSAGGI CHE CI GIUNGONO DA MEDJUGORJE. NEL CORSO DEGLI ANNI LA MADRE DI DIO, NEI SUOI MESSAGGI, HA RIPETUTAMENTE INVITATO A LEGGERE LA SCRITTURA. E' UN TEMA MOLTO CARO ANCHE A PAPA FRANCESCO CHE COMMENTANDO, PER ESEMPIO, IL VANGELO DELLA TRASFIGURAZIONE DI GESU' E LA VOCE CHE DALLA NUBE DICEVA: "QUESTI E' IL FIGLIO MIO L'AMATO: IN LUI HO POSTO IL MIO COMPIACIMENTO. ASCOLTATELO", (Mt 17,1-9) CI HA INVITATI TUTTI AD ASCOLTARE LA VOCE DEL SIGNORE ANCHE ATTRAVERSO LA MEDITAZIONE DELLA PAROLA, ANZICHE' LIMITARCI A RECITARE DELLE PREGHIERE. QUESTO COME ABBIAMO GIA' AVUTO OCCASIONE DI SCRIVERE, E' LO SCOPO DI QUESTA RUBRICA, PER LA QUALE, OGNI MESE, SCEGLIAMO DAI MESSAGGI DEL MESE PRECEDENTE UNA ESPRESSIONE CHIAVE IN BASE ALLA QUALE CERCHIAMO POI TRE TESTI BIBLICI (RISPETTIVAMENTE DALL'ANTICO TESTAMENTO, DAI SALMI E DAL NUOVO TESTAMENTO) CHE CI SEMBRINO ABBINABILI A TALE PAROLA PER UNO SPUNTO DI RIFLESSIONE. CI PARE IN QUESTO MODO DI CONTRIBUIRE AD EVIDENZIARE COME LA VERGINE MARIA NEI SUOI MESSAGGI CI GUIDI A COMPRENDERE SEMPRE DI PIU' LA PAROLA DI DIO RIPORTATA NELLA SCRITTURA. SAPPIAMO CHE IN ALCUNI CASI QUESTI TESTI SONO UTILIZZATI COME TRACCIA PER L'ADORAZIONE GUIDATA, INTERVALLANDO LA LORO LETTURA CON CANTI O MUSICHE ADATTE, COME SI FA A MEDJUGORJE. PER QUESTO MESE ABBIAMO SCELTO L'ESPRESSIONE: "AMORE VERSO IL PADRE E VERSO IL PROSSIMO".

Dice la Regina della Pace (2 ottobre 2014): "Cari figli, con materno amore vi prego: amatevi gli uni gli altri! Che nei vostri cuori sia come mio Figlio ha voluto fin dall'inizio: al primo posto l'amore verso il Padre Celeste e verso il vostro prossimo, al di sopra di tutto ciò che è di questa terra. Cari figli miei, non riconoscete i segni dei tempi? Non riconoscete che tutto quello che è intorno a voi, tutto quello che sta succedendo, accade perché non c'è amore?".

Dal libro del profeta Zaccaria (7,9-10): "Ecco ciò che dice il Signore... Praticate una giustizia vera: abbiate amore e misericordia ciascuno verso il suo prossimo. Non frodate la vedova, l'orfano, il forestiero, il misero e nessuno nel cuore trami il male contro il proprio fratello".

Dal Salmo 86 (10-13). "Grande tu sei e compi meraviglie: tu solo sei Dio. Mostrami Signore la tua via, perché nella tua verità io cammini; tieni unito il mio cuore, perché tema il tuo nome. Ti loderò, Signore mio Dio, con tutto il cuore e darò gloria al tuo nome per sempre, perché grande per me è la tua misericordia: hai liberato la mia vita dal profondo degli inferi".

Dalla prima lettera di Giovanni (7-10): "Carissimi, aiutiamoci gli uni gli altri, perché l'amore è da Dio: chiunque ama è stato generato da Dio e conosce Dio. Chi non ama non ha conosciuto Dio, perché Dio è amore. In questo si è manifestato l'amore di Dio in noi: Dio ha mandato nel mondo il suo Figlio Unigenito perché noi avessimo la vita per mezzo di lui. In questo sta l'amore: non siamo stati noi ad amare Dio, ma è Lui che ha amato noi e ha mandato il suo Figlio come vittima di espiazione per i nostri peccati".