Associazione Medjugorje Torino

MESSAGGIO DEL 25 LUGLIO 2019

CARI FIGLI, LA MIA CHIAMATA PER VOI E' LA PREGHIERA. LA PREGHIERA SIA PER VOI GIOIA ED UNA CORONA CHE VI LEGA A DIO. FIGLIOLI, VERRANNO LE PROVE E VOI NON SARETE FORTI ED IL PECCATO REGNERA', MA SE SIETE MIEI, VINCERETE, PERCHE' IL VOSTRO RIFUGIO SARA' IL CUORE DI MIO FIGLIO!

PERCIO' FIGLIOLI, RITORNATE ALLA PREGHIERA, AFFINCHE' LA PREGHIERA DIVENTI VITA PER VOI, DI GIORNO E DI NOTTE! GRAZIE PER AVER RISPOSTO ALLA MIA CHIAMATA.

 

Dal commento di Padre Livio Fanzaga. Il messaggio è un accorato invito alla preghiera; anzi, più che un invito è un appello accorato e la Madonna ce ne dà la spiegazione: verrà un tempo di prova, che noi chiamiamo "tempo dei segreti" e noi non siamo ancora pronti ad affrontarlo. Solo la preghiera ci darà la forza, noi ci rifugeremo nel Cuore di Gesù e allora saremo vincitori. Ma non siamo ancora abbastanza forti per affrontare le prove: solo una preghiera intensa, costante, attraverso un'intima unione ai Cuori di Gesù e di Maria ci porteranno a formare un Cuore solo con il nostro cuore. E saremo forti. La "preghiera" è il messaggio più importante che la Regina della Pace ha dato a Medjugorje. La Madonna desidera da noi una preghiera "profonda" che sia per noi "gioia" nell'abbraccio d'amore con i Cuori di Gesù e di Maria. Se manca questo, non abbiamo la forza di resistere alle tentazioni, alle seduzioni e alle violenze che ci attendono. Questo appello alla preghiera deve trovarci pronti a rispondere. La Madonna ci dice che la preghiera deve essere legame d'amore a Dio. Infatti solo l'amore ci dà la forza di combattere e di testimoniare; solo per amore di Gesù tu sei pronto a dare la vita! Tutta la tematica dei segreti è incentrata su questo: andiamo verso il culmine del combattimento spirituale; è in atto una grande battaglia tra la Regina della Pace e il dragone infernale. Siamo al capitolo 12 dell'Apocalisse dove c'è da una parte la "Donna vestita di sole e sul suo capo una corona di stelle e dall'altra il dragone rosso"... Il tempo delle prove è previsto dalla Sacra Scrittura, dal Vangelo, dall'Apocalisse, da una miriade di profezie (mariane, di santi, di mistici...) fino ai nostri giorni. Satana vuole distruggere (come ha detto la Madonna) la Creazione, la Redenzione, la Croce del mondo, la Chiesa e creare una nuova religione, in cui non glorifica Dio, ma se stesso: è la grande impostura anticristica. Tutto è profetizzato nella grande impostura anticristica (Paolo ai tessalonicesi - 2° Lettera). L'uomo iniquo, il figlio della perdizione siederà nel Tempio di Dio e indicherà se stesso come Dio... Sono questi i tempi. La Madonna ha detto che queste di Medjugorje sono le ultime apparizioni nella storia. E' il momento della grande battaglia. Poi ci sarà la sollevazione del mondo contro la Croce, ma in quel momento ci sarà Cristo Re della Gloria, che giudicherà il mondo... Quindi noi siamo quella generazione che deve entrare nella grande battaglia: c'è in ballo la salvezza, prima di tutto della nostra anima e poi delle anime degli altri! Questo si ottiene perseverando nella fede, perché chi perde la fede perde se stesso, perde Cristo, perde Dio, perde la Salvezza! Andiamo verso il momento in cui "il peccato regnerà". Ma proprio in quel tempo ci saranno eventi attraverso i quali Dio cambierà il mondo! Ma questo ha bisogno di chi è fedele ed è pronto anche a dare la vita, a resistere al male, alla persecuzione, alle astuzie di satana... "Ma se sarete miei, vincerete!". Se non siamo suoi "regnerà il peccato!". E' il messaggio che la Madonna ha dato all'inizio del nuovo millennio, attraverso la veggente Marija. "Ora che satana è sciolto dalle catene, consacretevi al Mio Cuore ed al Cuore del Mio Figlio Gesù". C'è il desiderio, da parte del mondo, di disfarsi della Croce, ma la Madonna ci dice: "Se sarete miei vincerete, perché il vostro rifugio sarà il Cuore di Gesù". Perciò Lei ci dice: "Ritornate alla preghiera!". Ci deve essere la forza di Dio nella preghiera o non resisteremo alle seduzioni del male. Dobbiamo coltivare la divina Presenza, l'intima unione con Gesù per resistere al male. E non saranno i sapienti, ma gli umili, i piccoli che saranno pronti a dare la vita per la fede, per testimoniarla, e per questo pregheranno "giorno e notte!". E' il momento di indossare le armi della Luce, non possiamo più dilazionare la conversione! Se alimentiamo un'intensa vita mariana e Cristologica, saremo pronti alla battaglia.