MESSAGGIO DEL 18 MARZO 2019 A MIRJANA

CARI FIGLI, COME MADRE, COME REGINA DELLA PACE, VI INVITO AD ACCOGLIERE MIO FIGLIO, AFFINCHE' LUI POSSA DONARVI LA PACE DELL'ANIMA, AFFINCHE' LUI POSSA DONARVI CIO' CHE E' GIUSTO, CIO' CHE E' IL VOSTRO BENE.

FIGLI MIEI, MIO FIGLIO VI CONOSCE. LUI HA VISSUTO LA VITA COME UOMO, MA ALLO STESSO TEMPO COME DIO. UNA VITA MIRACOLOSA! CORPO UMANO, SPIRITO DIVINO! PERCIO', FIGLI MIEI, MENTRE MIO FIGLIO VI GUARDA CON I SUOI OCCHI DIVINI, PENETRA NEL VOSTRO CUORE. I SUOI OCCHI MITI E PIENI DI CALORE NEL VOSTRO CUORE CERCANO SE STESSO. PUO' TROVARE SE STESSO IN VOI FIGLI MIEI? ACCOGLIETELO! E ALLORA I MOMENTI DI DOLORE E DI SOFFERENZA DIVENTERANNO I MOMENTI DELLA BEATITUDINE. ACCETTATELO! E TROVERETE LA PACE NELL'ANIMA E LA DIFFONDERETE A TUTTI INTORNO A VOI: QUESTA E' LA COSA DELLA QUALE ADESSO AVETE PIU' BISOGNO. ASCOLTATEMI, FIGLI MIEI, PREGATE PER I PASTORI, PER COLORO LE CUI MANI MIO FIGLIO HA BENEDETTO! VI RINGRAZIO.

Dal commento di Padre Livio Fanzaga. La Madonna anche questa volta ci indica qual è la sua missione: desidera che accogliamo suo Figlio, parliamo con Lui, ci purifichiamo nella sua Misericordia e, vivendoLo nella nostra vita, Lo possiamo trasmettere agli altri. "C'è  un unico mediatore tra il Padre e gli uomini: è Gesù Cristo, ma c'è anche una mediazione Materna: quella della Madonna" (Giovanni Paolo II). Lei ci porta a Gesù. Questa centratura Cristologica è urgente, perché abbiamo dimenticato suo Figlio, la Divinità di Gesù Cristo si sta sgretolando, la fede si sta dissolvendo. La Madonna sa che il velento satanico che insidia la fede di molti cristiani fa sì che essi credono che Gesù Cristo non è il Figlio di Dio, l'unico Salvatore del mondo e che il Cristianesimo è una delle tante religioni del mondo... Allora comprendiamo perché la Madonna, in questi ultimi due anni sottolinea la Divinità di suo Figlio e oggi dice che suo Figlio Gesù è Dio da Dio, UNO con il Padre e lo Spirito Santo, "vero uomo e vero Dio", Ella sa che satana vuole colpire il cuore della fede cristiana: "Gesù Cristo, Figlio di Dio", Redentore del mondo". La Parola di Dio è eterna! La Madonna ci sprona a salvare la fede e a testimoniarla e dice che chi testimonia la fede è aiutato dal Cielo e non è solo. L'idea portante di questo messaggio è la "pace dell'anima". Che cosa è? La Madonna ha parlato molto della pace del cuore, ma adesso accanto alla parola "cuore" mette la parola "anima". Dal punto di vista biblico vuole dire la stessa cosa. Il cuore è il luogo in cui l'uomo incontra Dio, conosce Dio, si decide per Lui... O, al contrario, il luogo in cui l'uomo rinnega Dio. L'anima è la scintilla divina che costituisce la peculiarità dell'uomo e lo distingue da tutti gli altri essere viventi, è una scintilla spirituale grazie alla quale l'uomo conosce Dio, decide per Dio, coopera con Dio. Dio bussa alla porta dell'anima, cerca il nostro amore e ci dona il Suo. La "pace dell'anima" è l'anima riconciliata con Dio; è la pace della coscienza, è l'anima che è diventata la dimora di Dio. Quando siamo in pace con Dio, siamo felici! Quando siamo in pace con Dio, siamo in pace anche con noi stessi e con gli altri. Guardiamo gli altri con più comprensione e compassione, con più amore. Chi ha la pace dell'anima ha una fortezza interiore che può resistere al male e alle sue seduzioni: questa forza è Cristo che si specchia nell'anima pura. Se la nostra anima è pura, Gesù guarda con i suoi occhi penetranti; pieni di amore e di calore e vede Se stesso. Dobbiamo fare in modo che Gesù veda in noi Se stesso. Come dire: "Siate immagine di Gesù!". I messaggi di questi ultimi anni ci vogliono portare ad una unione mistica con Cristo! Vogliono portarci ad un'amicizia talmente profonda con Lui che nessuna bufera della vita può spezzare. Parliamo con Lui, chiediamo il suo Perdono, la sua Forza, la sua Grazia, la forza della Testimonianza, il Coraggio nella battaglia. Questo è il cristianesimo. Questa è vita cristiana! La vita di Gesù è miracolosa: è un miracolo di Sapienza e di Potenza contro le forze del male. Accogliendo Gesù nel nostro cuore, vivremo la Pasqua, che è la Croce che diventa Gloria, la sofferenza che diventa gioia. Gesù ha tolto il peccato, ma non ha tolto il dolore e la morte, che sono conseguenza del peccato. Ha cambiato gli effetti, per cui il dolore diventa beatitudine e la morte diventa abbraccio di Cristo!