Associazione Medjugorje Torino

MESSAGGIO DEL 25 OTTOBRE 2018

CARI FIGLI, VOI AVETE LA GRANDE GRAZIA DI ESSERE CHIAMATI AD UNA VITA NUOVA ATTRAVERSO I MESSAGGI CHE IO VI DO. FIGLIOLI, QUESTO E' TEMPO DI GRAZIA: IL TEMPO DELLA CHIAMATA ALLA CONVERSIONE PER VOI E PER LE GENERAZIONI FUTURE.

PERCIO' VI INVITO, FIGLIOLI, PREGATE DI PIU' E APRITE IL VOSTRO CUORE A MIO FIGLIO GESU'. IO SONO CON VOI E VI AMO TUTTI E VI BENEDICO CON LA MIA BENEDIZIONE MATERNA. GRAZIE PER AVER RISPOSTO ALLA  MIA CHIAMATA.

Dal commento di Padre Livio Fanzaga. Nei messaggi del 25 del mese la Madonna ribatte sul messaggio principale di Medjugorje, quello della conversione e della preghiera, perché la conversione è la sintesi del Vangelo. Il messaggio è diretto alla Parrocchia di Medjugorje e a quella Parrocchia estesa formata da tutti quelli che hanno risposto alla sua chiamata. Ella ripete sempre questo invito: conversione e preghiera, perché è l'essenziale. Gesù stesso ha iniziato la sua vita pubblica di apostolato riprendendo la predicazione di Giovanni Battista, specificandola dicendo: "Convertitevi e credete al Vangelo! Il Regno dei Cieli è vicino!". La chiamata alla conversione è la chiamata della Chiesa nel corso della storia. Ed è una chiamata, oggi, che ha un valore particolare, perché c'è una grande "fuga" di persone dalla fede, specie nell'Occidente. Sono chiamate a ritornare a Cristo, che hanno abbandonato. La Madonna ripete instancabilmente: "Ritornate a Cristo!". E noi? Ascoltiamo il messaggio, lo leggiamo e diciamo "già lo conosco" e aspettiamo che il prossimo soddisfi un po' di piu' la nostra curiosità. Infatti, la Madonna nel messaggio del 25 settembre ha detto: "Figlioli, quanto avete risposto alla mia chiamata Dio sa. Io vi invito di nuovo". Lei è instancabile nel chiamare alla conversione e noi? Non prendiamo a cuore il suo invito accorato. Conversione è lasciare una vita di peccato, di menzogna, lontana da Dio, una vita di false gioie ingannatrici, la via della rovina, per tornare sulla via della salvezza. Il combattimento spirituale lo si fa nel cuore! E' nel cuore che Dio ci chiama col rimprovero della coscienza e ci fa sentire le parole di ammonimento, come dopo il peccato originale, quando Dio scese nel giardino, mentre i progenitori si erano nascosti, e chiamò: "Adamo, dove sei?". Invece di "Adamo" mettiamo il nostro nome... La grande grazia di questo tempo è quello di essere "chiamati" ad una vita nuova dalla Madonna, che ci ricorda: "Satana si prende gioco di voi!". In questo tempo in cui molti vivono nelle tenebre, abbiamo la grande grazia di una chiamata particolare, a cui deve seguire una "risposta". La settimana prossima celebreremo la festività di "Tutti i Santi" e pregheremo per tutti i fedeli defunti. E' uno squarcio di luce sulla "Comunione dei Santi" e anche sulla Chiesa che è molto più grande di quanto non sia questa Chiesa, pellegrina nel tempo. Pensiamo alle moltitudini che ci hanno preceduti nel tempo: anime che già godono la gloria del Paradiso e quelle che, nel Purgatorio, attendono i nostri suffragi. Che cosa rispondiamo al Padre Celeste e a Gesù che ci giudica con Giustizia misericordiosa, ma pur sempre giusta? Dio perdona i nostri peccati, ma vuole il pentimento, vuole un cuore purificato, un pensiero e un parlare cristiano. Possiamo dunque concretizzare l'appello alla conversione con la tradizione pastorale che vede i giorni del 1 e del 2 novembre come un appuntamento con la Confessione. Possiamo aiutare i nostri cari, nel caso che siano nel Purgatorio, accorciando il tempo della loro sofferenza ed eserciteremo una carità sconfinata! E se alcuni di noi sono ancora sulla strada del "labirinto" sarebbe bello che approfittassero per mettersi sulla via della salvezza che porta al Cielo! Allora sì che la Madonna potrebbe dire: "Grazie perchè avete risposto alla mia chiamata!". C'è ancora una precisazione da fare, che meriterebbe una meditazione. La Madonna dice che la chiamata alla conversione è una grazia non solo per noi, ma anche per le generazioni future. Ricordiamo che la Madonna ci ha detto che per l'uomo senza Dio non c'è felicità, né futuro, né vita eterna! Noi, convertendoci, assicuriamo non solo la salvezza della nostra anima, ma anche quella delle generazioni future. La  Madonna ci ha assicurato "un tempo di pace, di primavera". E' una grazia per noi e per le generazioni future!