Messaggio del 2 gennaio 2012

CARI FIGLI! MENTRE CON MATERNA PREOCCUPAZIONE GUARDO NEI VOSTRI CUORI, VEDO IN ESSI DOLORE E SOFFERENZA; VEDO UN PASSATO FERITO E UNA RICERCA CONTINUA; VEDO I MIEI FIGLI CHE DESIDERANO ESSERE FELICI, MA NON SANNO COME. APRITEVI AL PADRE! QUESTA È LA VIA ALLA FELICITÀ, LA VIA PER LA QUALE IO DESIDERO GUIDARVI. DIO PADRE NON LASCIA MAI SOLI I SUOI FIGLI; E SOPRATTUTTO NON NEL DOLORE E NELLA DISPERAZIONE. QUANDO LO COMPRENDERETE E ACCETTERETE, SARETE FELICI. LA VOSTRA RICERCA SI CONCLUDERÀ: AMERETE E NON AVRETE TIMORE. LA VOSTRA VITA SARÀ LA SPERANZA E LA VERITÀ, CHE È MIO FIGLIO. VI RINGRAZIO. VI PREGO: PREGATE PER COLORO CHE MIO FIGLIO HA SCELTO. NON DOVETE GIUDICARE. PERCHÈ A SUO TEMPO TUTTI SARANNO GIUDICATI.

Dal commento di Padre Livio Fanzaga: Questo messaggio è entrato certamente in molti cuori, anche di chi è  più lontano dalla fede e dalla pratica religiosa: ha un taglio esistenziale evidente, in quanto la sofferenza e il dolore sono i compagni della nostra vita. La Madonna vede la deriva a cui giunge una vita quando non splende il sole di Dio che illumina e riscalda: molti vivono come se Dio non esistesse e quindi sono "sazi e disperati" come diceva il Cardinale Biffi. La Madonna non punta il dito contro i "sazi e disperati" ma dice "Con materna preoccupazione guardo nei vostri cuori". Vede questa umanità che si è allontanata da Dio, da suo Figlio, dalla verità e dalla pace. Vede che è in atto un consapevole rifiuto di Cristo. Ma la Madonna non rimprovera, come una madre che vede i figli sofferenti, anche per colpa loro e si dà da fare. Questo dolore e sofferenza sono contrassegnati da un cumulo di ferite, sconfitte, delusioni; e il cuore arriva perfino alla disperazione... Tutti noi cerchiamo la felicità, motore della vita e di tutte le nostre scelte, ma passiamo in un concatenamento di illusioni e delusioni, perché abbiamo cercato la felicità nelle cose effimere. La Madonna ci aveva messo in guardia. "Tutto passa, tutto crolla... Perché vagate qua e là?". La via per la quale Ella vuole guidarci è la "via stretta". La via larga è quella in cui satana distrugge con quello che ci offre. Paolo VI diceva: "Il cristianesimo non è facile, ma è felice". E' la via in salita, come tutti i sentieri di montagna, che sono faticosi, ma dall'alto si godono panorami meravigliosi! La Madonna vuole dirci: "La felicità esiste ed è possibile: è la pienezza dell'Amore che sazia il cuore. Apritevi al Padre! Attraverso suo Figlio, il Verbo incarnato, Egli ci dona il suo amore, cioè lo Spirito Santo, lo Spirito d'Amore che è stato diffuso nei nostri cuori con il Battesimo e che spesso abbiamo dimenticato... Senza questo Amore che non tradisce mai, non possiamo essere felici. Gli animali son felici quando sono sazi; ma nel nostro cuore c'è una fame di assoluto e di amore eterno che ci viene solo da Dio. Egli ce lo comunica attraverso il Cuore di Gesù Cristo e il Cuore di Maria: è un Amore che ci sazia. Se beviamo l'acqua delle cose effimere, avremo ancora sete, come dice Gesù nell'incontro con la samaritana. Il Padre ci da questo Amore e non ci lascia mai soli. Sentiamo sempre il bisogno della compagnia dei nostri simili, ma la società di oggi è una società di solitudine di massa: le persone sono sole nelle loro stesse famiglie... Dalla solitudine ci salva solo Dio! Dio è dentro di te, è una presenza nel tuo intimo e mai ti abbandona. Gli altri sono sempre al di fuori di te e non possono essere il rimedio alla tua solitudine; ma se tu ti apri al Padre Celeste, tu trabocchi del suo Amore e donando questo Amore agli altri, esci dalla solitudine e recuperi anche il rapporto con gli altri. E' un amore soprannaturale, al riparo dalle venature di egoismo dell'amore puramente umano, che provoca "dolore e sofferenza". "Se voi comprendete e accettate questo, sarete felici". In una famiglia l'amore vero è quando il padre e la madre, il marito e la moglie. i figli ed i genitori si scambiano l'Amore che Dio diffonde nei loro cuori. Se troviamo l'Amore di Dio, troviamo il "tesoro nascosto" e non cercheremo altro. Sentirsi amati da Dio, sentire che la Madonna mandata da Dio ci è accanto e ci protegge, fa sì che abbiamo trovato il sole della vita, che illumina e riscalda. E siamo felici, pur portando la croce, perché la "via stretta" comporta la croce, la lotta e la fatica, ma con la speranza. Gesù ci dice: "Guardate gli uccelli del cielo, i gigli del campo... Cercate prima di tutto il Regno di Dio e tutto il resto vi sarà dato in sovrappiù". La nostra preghiera fatta con fede è sempre ascoltata. La Madonna è veramente la Madre della Chiesa, preoccupata per la Chiesa e richiama tutti noi a pregare per i nostri Pastori, amare i Pastori della Chiesa e non giudicarli. Preghiamo per la loro santità e perseveranza e per le Vocazioni. "Mio Figlio li ha scelti. Non dovete giudicare, perché tutti saranno giudicati". Ricordiamo che Gesù ha detto: "Con la misura con cui giudicate, sarete giudicati (Mt 7,2)".