Associazione Medjugorje Torino

MESSAGGIO DEL 2 MAGGIO 2018

CARI FIGLI, MIO FIGLIO CHE E' LA LUCE DELL'AMORE TUTTO CIO' CHE HA FATTO E CHE FA, LO FA PER AMORE; COSI' ANCHE VOI FIGLI MIEI, QUANDO VIVETE NELL'AMORE E AMATE IL VOSTRO PROSSIMO FATE LA VOLONTA' DI MIO FIGLIO.

APOSTOLI DEL MIO AMORE, FATEVI PICCOLI, APRITE I VOSTRI CUORI PURI A MIO FIGLIO PERCHE' POSSA OPERARE PER MEZZO DI VOI; CON L'AIUTO DELLA FEDE COLMATEVI D'AMORE. PERO', FIGLI  MIEI, NON DIMENTICATE CHE L'EUCARESTIA E' IL CUORE DELLA FEDE, QUESTO E' MIO FIGLIO CHE VI NUTRE CON IL SUO CORPO E FORTIFICA COL SUO SANGUE. QUESTO E' IL MIRACOLO DELL'AMORE. MIO FIGLIO CHE SEMPRE E NUOVAMENTE VIENE VIVO E DA' VITA ALLE ANIME. FIGLI MIEI, VIVENDO NELL'AMORE FATE LA VOLONTA' DI MIO FIGLIO E LUI VIVRA' IN VOI. FIGLI MIEI, IL MIO DESIDERIO MATERNO E' CHE LO AMIATE SEMPRE DI PIU' PERCHE' LUI VI CHIAMA CON IL SUO AMORE, VI DONA AMORE PER POTER DIFFONDERLO A TUTTI INTORNO A VOI PER MEZZO DEL SUO AMORE. COME MADRE, SONO CON VOI PER PARLARVI DELLE PAROLE D'AMORE E DELLA SPERANZA, PER PARLARVI DELLE PAROLE ETERNE CHE TRIONFERANNO NEL TEMPO E SULLA MORTE, PER INVITARVI AD ESSERO APOSTOLI DEL MIO AMORE. VI RINGRAZIO.

Dal commento di Padre Livio Fanzaga. La Madonna si consuma d'Amore materno per tutti noi! E questo Amore col quale ci ama è l'Amore di suo Figlio, di cui il suo Cuore trabocca. La parola "Amore",  nel linguaggio di Maria, è appunto l'apàge di cui parla il Vangelo e di cui parla S. Paolo nella prima Lettera ai Corinzi (1° Cor 13). L'apàge non è il nostro amore; l'apàge è l'Amore di Dio e questo Amore di Dio viene ripetuto moltissime volte in questo messaggio: ed è sempre l'Amore di Dio, di cui trabocca il Cuore di Cristo e il Cuore di Maria. E' l'Amore che viene donato ai nostri cuori che si aprono, nella purezza e nell'umiltà, per amare i fratelli. Siamo nel cuore della Divina Rivelazione, è l'epifania dell'Amore di Dio, di cui la Madonna è un segno vivente in questo tempo. Rileggiamo più volte questo messaggio, per assimilarlo e viverlo, poiché nella fatica della vita quotidiana, abbiamo bisogno di Parole Eterne, di Amore Eterno! E' il commento di Maria alla Sacra Scrittura: Lei che è la sede della Sapienza, Madre del Verbo, è Madre della Sacra Scrittura che nel suo grembo si è fatta carne. Lei, concependo suo Figlio, ha concepito il Vangelo, lo ha vissuto, lo vive e ce lo dona. Il primo passaggio è cristologico: Ella ci fa guardare suo Figlio, che è mosso dall'Amore da quando si è fatto carne e tutto ciò che ha fatto e che fa è mosso dall'Amore. Ma se l'Amore di Cristo non è in noi, non siamo in grado di amare il prossimo come dovrebbe essere amato, e non facciamo la volontà di Dio. Per aprire il cuore all'Amore è necessaria l'umiltà. Perciò la Madonna ci dice: "Fatevi piccoli". Confessiamo di essere peccatori, di aver bisogno di Dio, del suo perdono, della sua Grazia; apriamoci al sole fiammeggiante del suo Amore, affinché lo riversi nel nostro cuore. Se sono purificati dal male, da ogni peccato, allora Gesù può dimorare in questi cuori, attraverso i quali può operare per salvare gli altri. Ci vuole purezza e umiltà e ci vuole anche la fede. Mediante la fede, la purezza e l'umiltà, noi possiamo riempirci di Amore. Poi la Madonna, come fa in questi ultimi anni, ha sviluppato delle meditazioni sull'Eucaristia, con un misticismo di incomparabile bellezza e forza. Ella è un'Eucaristia vivente dove Cristo è vivo, fiammeggiante di Amore. Anche oggi ci ricorda che la fonte dell'Amore è l'Eucaristia: essa è il cuore della fede, perché in Essa è Cristo vivo. Nel suo mistero Pasquale di  Morte e Risurrezione, è Cristo vivo che compie l'opera della Redenzione. "E' mio Figlio che vi nutre col suo Corpo e vi fortifica col suo Sangue". Quanto abbiamo bisogno di questo corpo e di questo Sangue per nutrirci e fortificarci! L'Eucaristia è il prodigio dell'Amore, è il Figlio di Maria che prolunga nei secoli il Mistero di Amore che lo ha portato a dare la sua Vita per noi. Attraverso l'Eucaristia infonde nelle anime la Vita Divina. Quanto è importante l'Eucaristia! Non solo la domenica, ma in tutta la nostra vita. Cirsto vivo ci dà la sua Vita, il Pane della Vita Eterna. Partecipiamo con tanta fede alla S. Messa e con fede facciamo la Comunione! I nostri cuori colmati dell'Amore di Dio, sono chiamati a corrispondere. Sono tanti quelli che odiano Dio e lo combattono; noi non dobbiamo avere paura di amarlo sopra ogni cosa, fino a donare la vita per Lui! Tutti noi possiamo essere tralci uniti alla vera vite, che è Gesù, tutti possiamo portare Gesù agli altri ed essere apostoli del suo Amore.