Associazione Medjugorje Torino

MESSAGGIO DEL 25 DICEMBRE 2017

CARI FIGLI! OGGI VI PORTO MIO FIGLIO GESU' AFFINCHE' VI DONI LA SUA PACE E LA SUA BENEDIZIONE. FIGLIOLI, VI INVITO TUTTI A VIVERE E TESTIMONIARE LE GRAZIE E I DONI CHE AVETE RICEVUTO. NON TEMETE.

PREGATE AFFINCHE' LO SPIRITO SANTO VI DIA LA FORZA DI ESSERE TESTIMONI GIOIOSI E UOMINI DI PACE E DI SPERANZA. FIGLIOLI, SIATE BENEDIZIONE! GRAZIE PER AVER RISPOSTO ALLA MIA CHIAMATA.

 

Dal commento di Padre Livio Fanzaga. Il messaggio è breve, ma ha tutta la forza del Natale, perché Maria si è presentata (come ogni Natale) con il piccolo Gesù fra le braccia: "Oggi vi porto mio Figlio Gesù". Questo è il Natale: la venuta del Figlio di Dio nel mondo, in questo mondo. Egli è il cuore della nostra fede, il Figlio di Dio fatto Uomo nel grembo della Vergine Maria. Ella ci porta Gesù, Dio, nella fragilità e piccolezza di un bambino. Pare incredibile vedere quanto odio c'è nel mondo contro di Lui, contro il presepe, contro tutto ciò che lo ricorda: c'è chi vorrebbe quasi cancellarne il Nome, la presenza, la storia, Tutto ciò è sicuramente quello che il Santo Simeone ha detto alla Madonna quando si è recata al Tempio: "Egli sarebbe stato segno di contraddizione", Ma per i cristiani è il cuore della fede: questo Bambino è il Verbo Incarnato, che si è fatto embrione nel grembo della Vergine Maria fin dall'Annunciazione, così è cresciuto. La Madre lo ha generato e Lo ha donato al mondo, e Lo dona anche oggi, fino alla fine del tempi a tutti coloro che Lo vogliono accogliere. Questo bambino ci viene donato perché ci dona la sua pace. Egli sigilla la Pace fra il Cielo e la terra, fra gli uomini e Dio.  L'amore del Padre ci ha mandato Gesù per espiare i nostri peccati, per liberarci dal potere del maligno, per riaprirci il Paradiso e ridarci la dignità di figli di Dio. Gesù è la nostra Pace: Colui che fa di tutti gli uomini dei fratelli. La Madonna una volta ha detto: "Se accoglierete il Re della Pace che è Gesù, questo secolo sarà un secolo di prosperità e di Pace". La Madonna, per prima cosa, anche in questo messaggio, ci indica Gesù e ci invita a trovarLo con la preghiera, la conversione e la fede. Ci indica Gesù come Salvatore e Signore. in tal modo Ella svolge la sua parte di "ancella del Signore", Colei che ci dona Gesù e ci porta a Gesù. E dopo ci dice che dobbiamo portarlo agli altri, testimoniarlo agli altri, testimoniare le sue grazie ed i doni che abbiamo ricevuto. Che cosa ci ha dato Gesù in questo Natale? Ci ha dato il perdono dei nostri peccati, ci ha riconciliati con Padre, ci ha dato la sua Pace e la sua Gioia. Questo abbiamo ricevuto e sperimentato. Nell'ambiente familiare, di vita, di lavoro, nel contesto quotidiano diciamo che per noi è bello vivere con la gioia e la pace di Gesù, che bussa alla porta di ogni cuore e lo si può sperimentare nella preghiera, la conversione e la grazia della fede. E poi la Madonna ci dice: "Non temete". E' un'esortazione che troviamo molte volte nel Vangelo. Il principe di questo mondo induce gli uomini al male e li fa strumenti della sua guerra contro Dio e la Chiesa, e noi spesso siamo timidi e abbiamo paura, Non è rifugiandoci nel nascondimento che salviano la nostra vita. Salviamo la nostra vita spendendola, donandola, rischiando e andando controcorrente, senza paura di dirci cristiani. Professiamo serenamente la nostra fede nella pace. La Madonna ci dice come dobbiamo testimoniare: con gioia, portando speranza e pace. Di questo ha bisogno il mondo. E per questo c'è bisogno dello Spirito Santo, affinché ci dia la forza. e non avremo paura! Se noi abbiamo Gesù nel Cuore, testimonieremo con coraggio. Ce lo ha detto un giorno la Madonna. Se non avete paura e testimoniate con coraggio, la verità trionferà miracolosamente. Satana vorrebbe distruggere il mondo, ma noi dobbiamo sentirci uniti a Gesù in questa battaglia quotidiana che è fatta di fedeltà, di bontà e di preghiera.