Associazione Medjugorje Torino

messaggio del 25 novembre 2017

CARI FIGLI! IN QUESTO TEMPO DI GRAZIA VI INVITO ALLA PREGHIERA. PREGATE E CERCATE LA PACE, FIGLIOLI.

LUI E' VENUTO QUI SULLA TERRA PER DONARVI LA SUA PACE, SENZA FAR DIFFERENZA DI CHI SIETE O CHE COSA SIETE, LUI, MIO FIGLIO, VOSTRO FRATELLO, TRAMITE ME VI INVITA ALLA CONVERSIONE PERCHE' SENZA DIO NON AVETE NE' FUTURO NE' VITA ETERNA. PERCIO' CREDETE, PREGATE E VIVETE NELLA GRAZIA E NELL'ATTESA DEL VOSTRO INCONTRO PERSONALE CON LUI. GRAZIE PER AVER RISPOSTO ALLA MIA CHIAMATA.

Dal commento di Padre Livio Fanzaga. Il senso del messaggio è quello di darci un itinerario verso l'Avvento, perché Natale è il giorno in cui sentiamo risuonare nel cielo il canto degli Angeli che augurano la Pace agli uomini di buona volontà. Questo canto di Pace viene da Colui che è la Pace: Gesù Cristo. Infatti nel 2012, il giorno di Natale, non fu la Madonna a dare il messaggio, ma Gesù Bambino che ha detto: "Io sono la vostra Pace, vivete i miei Comandamenti". Sì. Gesù è la Pace che noi possiamo avere attraverso la conversione del cuore. Pace è soprattutto pace della coscienza, sentirsi perdonati da Dio, amati da Lui, soprattutto sentirsi approvati da Dio nel nostro sforzo di camminare sulla via del bene. Tutto deve partire dalla pace del cuore. Tempo di grazia è la presenza di Maria in mezzo a noi e anche tempo di grazia dell'Avvento, perché ci viene donata la grazia per preparare il cuore alla venuta del Signore. L'invito alla preghiera non è un fatto acquisito, perché la preghiera è tutto. Il primato della preghiera durante la giornata, è un primato che bisogna sperimentarlo per capirlo: pregando anche una sola Ave Maria, detta col cuore, pian piano in noi entra la luce, la pace, la forza. La preghiera ci trasforma, fa sgorgare continuamente la fonte che bagna la terra arida del nostro cuore: questo è il piccolo segreto, senza il quale non facciamo l'esperienza di Dio. Quando siamo agitati e stanchi e i problemi ci opprimono, la preghiera ci fa vedere la situazione da un altro lato e riprendiamo coraggio. La preghiera ci aiuta a fare una buona Confessione e a vivere bene il Natale. E poi la Madonna ci ricorda che è venuta per "tutti", perché tutti siamo suoi figli; Lei non fa differenze. Lei dà uno sguardo su questa terra dove molti erano cristiani ed hanno lasciato spegnere la lampada della fede, si sono lasciati ingannare dall'effimero; e ci dice e ricorda che "senza Dio non avremo nè futuro nè Vita Eterna!". La fede si spegne perché non è alimentata dall'olio della preghierta. Ma noi viviamo quello in cui crediamo e così saremo Pace, Gioia e Luce, e terremo in piedi questo nostro mondo. La Madonna sta accendendo miriadi di luci nelle tenebre del mondo: sono luci di persone semplici, umili, anziane, malate che rispondono alla sua chiamata. Ognuno di noi è un "apostolo del suo Amore" baluardo indistruttibile. Il cristianesimo è indistruttibile, perché nessuno può distruggere Gesù nel cuore di coloro che credono.