Associazione Medjugorje Torino

MESSAGGIO DEL 25 APRILE 2017

CARI FIGLI! AMATE, PREGATE E TESTIMONIATE LA MIA PRESENZA A TUTTI COLORO CHE SONO LONTANI. CON LA VOSTRA TESTIMONIANZA ED IL VOSTRO ESEMPIO POTETE AVVICINARE I CUORI CHE SONO LONTANI DA DIO E DALLA SUA GRAZIA.

IO SONO CON VOI E INTERCEDO PER CIASCUNO DI VOI PERCHE' CON AMORE E CORAGGIO TESTIMONIATE ED ESORTIATE TUTTI COLORO CHE SONO LONTANI DAL MIO CUORE IMMACOLATO. GRAZIE PER AVER RISPOSTO ALLA MIA CHIAMATA.

Dal commento di Padre Livio Fanzaga. Questo messaggio comincia con 3 imperativi: amate, pregate, testimoniate. Non sono esortazioni, ma comandi: è ciò che la Madonna chiede ai suoi figli. Sono 3 imperativi legati tra loro: l'amore per Dio genera la preghiera, nella preghiera riceviamo il suo Amore, col cuore ricolmo di Amore di Dio lo testimoniamo agli altri. L'esperienza del Suo Amore riguarda l'esperienza della Sua Luce, della Sua consolazione, della Sua salvezza. Tutto questo lo sperimentiamo nella preghiera personale e nei Sacramenti. Nella Confessione, perdono di Dio, nell'Eucarestia dove partecipiamo al Mistero Pasquale di Morte e Risurrezione, Vita di Cristo Risorto che ci chiama ad essere uomini nuovi. Tutto questo è la vita cristiana nel suo dinamismo quotidiano: pregare, amare e testimoniare. La Madonna però fa qui una precisazione particolare: desidera che testimoniamo questa sua lunga presenza, che dura ormai da 36 anni e che ha portato un beneficio immenso alla Chiesa nel mondo. Come testimoniarla? Raccontare quello che abbiamo sperimentato. Tutti coloro che sono andati a Medjugorje hanno sentito di ricevere una grazia particolare: la grazia del dono. Abbiamo scoperto di avere una Madre che intercede per noi, che ci guida e che ci porta a Gesù. Quando uno va a Medjugorje, si confessa, partecipa all'Eucarestia e fa la Comunione, ha fatto quel cammino di cui parla la Madonna. Chi va a Lei va a Gesù, perché Lei è tutta orientata verso Gesù. Con Maria si ama Gesù, con Maria si crede e si testimonia Gesù, con Maria si lavora per Gesù, con Maria si è innamorati di Gesù. E l'apparizione serve a far sì che le persone ritornino a vita nuova attraverso i Sacramenti della Confessione e partecipino a Cristo vivo, Morto e Risorto, nel Sacramento e nella celebrazione dell'Eucarestia. Quindi testimoniamo questa Sua presenza, raccontiamolo a chi è lontano dalla fede, è indifferente, ma è pur figlio di Maria, bisognoso di luce e assetato di Dio, bisognoso di pace. Questo tu per tu è quanto la Madonna ci chiede: testimoniare la Sua presenza. Per questo Ella ci dice: "Voi col vostro esempio potete avvicinare i cuori che sono lontani da Dio e dalla sua Grazia". In questo nostro impegno di testimonianza, la Madonna ci accompagna e intercede per ciascuno di noi, affinché, "con amore e coraggio" parliamo di Cristo e di Lei. L'amore deve essere il motore della nostra vita, ma ci vuole anche il coraggio per andare contro corrente. Si sperimenta l'ostilità nei confronti di tutto ciò che è di Dio, ciò che è buono e santo. La Madonna aggiunge la parola "esortare" tutti quelli che sono lontani dal Suo Cuore Immacolato. Anche il messaggio del 2 aprile inizia con questa esortazione: portare le anime all'Amore di Gesù. Sembra che la Madonna abbia fretta, sembra che abbia appuntamenti ben precisi. Andiamo verso l'inasprimento del combattimento escatologico. Satana, sciolto dalle catene, gioca tutte le sue carte per portare l'umanità alla rovina. La Madonna ha fretta di portare a salvezza tutti i suoi figli. La Regina della Pace vuole che siano sempre più numerosi questi suoi apostoli, sempre più luminose queste sue luci. Dunque: testimoniamo e lottiamo!